Una cura alla sindrome di Cushing

La sindrome di Cushing, chiamata anche ipercortisolismo, si presenta come una serie di sintomi e segni che sono dovuti ad un’esposizione prolungata al cortisolo oppure al prednisone. Un’altra causa di questa malattia può essere una produzione eccessiva di cortisolo da parte delle ghiandole surrenali. Nei casi più gravi questa sindrome può seguire la comparsa di tumori o malattie ereditarie.

La sindrome di Cushing: i sintomi

I sintomi della sindrome di Cushing sono molteplici: vi sono smagliature rossastre, ipertensione, viso tondo, obesità addominale con braccia e gambe sottili. Tra gli effetti provocati da questa sindrome troviamo anche acne, pelle fragile che fatica a guarire, la presenza di una massa grassa tra le spalle (il cosiddetto “gibbo di bufalo), osteoporosi e debolezza muscolare. Per le donne, invece, si corre il rischio di mestruazioni irregolari e di avere più capelli. In casi occasionali si può riscontrare anche una sensazione cronica di stanchezza, cambiamenti di umore e mal di testa. Per combattere i sintomi della sindrome di Cushing si può ricorrere al trilostano, disponibile presso la Farmacia Faggin. Esso riduce la secrezione, la concentrazione plasmatica e l’escrezione urinaria di cortisolo e inibisce la risposta adrenocorticale alla stimolazione da corticotropina.

Il cortisolo basso: i sintomi

Problema opposto, ma ugualmente importante, è la scarsa presenza di cortisolo nel corpo. In questo caso si parla di insufficienza surrenalica, una patologia che si caratterizza per l’inadeguata produzione degli ormoni surrenalici, cortisolo e aldosterone. Ciò è dovuto ad un’alterazione del meccanismo responsabile dell’equilibrio di suddetti ormoni, detto sistema a “feed-back”. I sintomi del cortisolo basso sono spesso aspecifici e vaghi. Possono, ad esempio, comparire lentamente quando si incorre in traumi o infezioni e poi aumentare di intensità man mano che passa il tempo. Tra gli effetti registrati vi sono perdita di peso, di peluria e di capelli, vertigini e svenimenti, nausea, vomito, diarrea o stitichezza, estrema debolezza ed alterazioni del battito cardiaco e della pressione sanguigna. In alcuni casi, come con la comparsa della malattia di Addison, si hanno anche ipoglicemia, disidratazione e iperpigmentazione.

Cos’è un farmaco galenico

La Farmacia Faggin, grazie al suo laboratorio, è in grado di realizzare molti tipi di farmaco galenico. Con questo termine si intendono tutti quei medicinali che vengono preparati dal farmacista all’interno di una farmacia o di una parafarmacia. Si distinguono dai farmaci a preparazioni industriale che hanno bisogno di un’autorizzazione per essere commercializzati. Il farmaco galenico necessita di una AIC (autorizzazione all’immissione in commercio) rilasciata dall’AIFA con modalità semplificata rispetto alle altre medicine. Si è comunque tenuti a rispettare i disaggi, i metodi di preparazione e i saggi di controllo sul prodotto finito richiesti dalla Farmacop

Chiama ora!